mercoledì 11 dicembre 2013

Quando un fascista...




Quando un fascista citerà Sandro Pertini.(1)

Quando un fascista sarà denunciato per la violazione
dei sigilli di una baita-presidio NO TAV.(2)

Quando un fascista avrà il sostegno di un Premio Nobel.(3)

Quando un fascista avrà il supporto di Cristiano De Andrè e, molto probabilmente, di suo padre, se fosse vivo.(4)

Quando un fascista organizzerà un evento e chiamerà su un palco Francesco Baccini, Stefano Bollani, Samuele Bersani, Max Gazzé, Cattive abitudini, Perturbazione, Dente, Bud Spencer Blues Explosion, Fabri Fibra, Marracash, Sud Sound System, Tre allegri ragazzi morti, Marta sui tubi, Paolo Benvegnù, Teatro degli orrori, Linea 77, Daniele Silvestri.(5)

Quando un fascista commemorerà un partigiano.(6)

Quando un fascista creerà un calendario di "Santi laici" per ricordare le vittime del nostro Paese e fra i 12 rappresentativi (uno per ogni mese) ci saranno, purtroppo, Guido Rossa e Giovanni Spampinato.(7)



Allora, e solo allora, si potrà dire che Beppe Grillo è un fascista. Per ora ci si dovrà limitare a chiamarlo populista.




Fonti

3 commenti:

  1. Nell'accezione corrente, si definisce fascista non tanto chi appartiene a una certa idea politica, ma piuttosto chi ha comportamenti arroganti, autoritari, si ritiene superiore, disprezza e insulta chi ha idee diverse dalle sue.
    Vedete voi se conoscete qualcuno che si adatti a questa descrizione
    Scosate se pubblico come enonimo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lui lo fa apertamente e si becca di tutto,altri gentilmente, ti privano di tutto liberta compresa xchè quandosi arriva ad abbozzare ogni giorno x poter mantenere uno schifo di lavoro x poter mangiare, bhe questa è dittatura e i fascisti sono coloro che mantengano attivo questo sistema ! Per quanto riguarda l'arroganza allora questo mondo è fascista!!!

      Elimina

Potrebbero anche interessarti:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...